mercoledì 23 ottobre 2013

Politica: fine settimana di iniziative per Lega, PD ed Ecocivici

Fine settimana all'insegna della politica in vista delle elezioni amministrative del 2014.
Comincia il Partito Democratico, sabato 26 ottobre 2013, dalle 14.00 alle 19.00, presso l’Auditorium Tilane, dove si terrà il Congresso di Circolo per l’elezione di: Segretario provinciale, delegati all’Assemblea provinciale, Segretario di Circolo, Coordinamento di Circolo.
Il rinnovo dei dirigenti locali del partito è il passo che precede l'inizio del confronto che porterà il PD a individuare i temi della campagna elettorale e i possibili candidati alla carica di Sindaco e dei Consiglieri.
Anche Lega ed Ecocivici daranno inizio formalmente con due eventi pubblici alla loro campagna elettorale a Paderno Dugnano.
Domenica 27 ottobre alle ore 9,30 in Tilane si terrà il convegno organizzato dalla Lega Nord: "Paderno Dugnano: ieri, oggi e domani". Previsti gli interventi dei tre assessori comunali del Carroccio, Bogani (Terrirorio), Tagliabue (Cultura), Caldan (Politiche per i Giovani), e del segretario locale. Sarà una sorta di bilancio di mandato e di idee per il futuro che gli amministratori padani presenteranno ai loro elettori.
Gli Ecocivici (ex Verdi), organizzano lunedì 28 ottobre, ore 21, sempre all'Auditorium Tilane, il convegno: "Dal si salvi chi può al salviamoci insieme" durante il quale verranno illustrati i programmi della campagna elettorale del movimento. Chi è andato alla Ecofesta di domenica scorsa, secondo gli organizzatori, dovrebbe già essersi fatta un'idea e lunedì sera potrà entrare nel merito delle singole proposte.
Ancora nessuna notizia proviene invece dal campo del PdL probabilmente a causa delle divisioni e delle voci di rottura imminente tra le due componenti del partito: quella che sostiene il Governo che fa capo ad Alfano e quella che vorrebbe invece rompere tutto e andare a elezioni stretta attorno al decadente Berlusconi. Divisioni che probabilmente si riflettono anche a livello locale. 

3 commenti:

anna varisco ha detto...

Buongiorno Carlo,
credo sia utile, per la comprensione di tutti e la correttezza, precisare nuovamente che la Rete EcoCvici non è la nuova versione dei Verdi (tra parentesi hai messo ex Verdi), ma un coordinamento locale composto da persone che fanno parte di diverse organizzazioni, tra cui ci sono anche i Verdi. I Verdi esistono ancora. Non possono essere definiti "ex". Il loro presidente è Giorgio Rossetti e ha regolari tesserati. La Rete è appunto una "RETE" dove le persone che portano le istanze dei gruppi a cui appartengono: comitati, associazioni, partiti, altre organizzazioni. Alla rete hanno aderito anche singoli cittadini che condividono i medesimi obiettivi delle persone che la compongono (ragione per cui abbiamo deciso di "fare rete") e che non si ritrovano nell'attuale scenario politico nazionale e locale. Spero di essere stata chiara una volta per tutte. Grazie dell'attenzione.

carlo arcari ha detto...

"I verdi esistono ancora" affermi. Sarà come dici tu, ma è un fatto che il sito del partito dei Verdi negli ultimi 12 mesi, da una Ecofesta all'altra, ha pubblicato solo 4 post (di cui due dedicati alle rispettive ecofeste). Non mi sembra proprio una prova di esistenza in vita.

anna varisco ha detto...

Il blog avrà un sacco di ragnatele, vero, però esistono. Se basassimo l'esistenza in vita di gruppi, partiti ecc. dalla gestione dei loro siti o blog, sai in quanti sarebbero da considerare defunti? Comunque è così, Carlo. I verdi non si sono sciolti nè al momento hanno fondato un nuovo partito. La Rete EcoCivici non sono gli ex verdi
Ciao e grazie dell'attenzione, a presto