lunedì 20 febbraio 2012

Coloretti: "Tempo scaduto, chi non sa governare vada a casa"

"La giunta di destra da mesi non produce niente e la sua azione è insufficiente, deludente e inadeguata. Anche la maggioranza che la sostiene appare paralizzata e sprofondata in un assurdo black out. Non si può andare avanti così, abbiamo pazientato fin troppo, adesso basta".
Questa in sintesi la denuncia circostanziata e ampiamente suffragata da prove che questa mattina, Marco Coloretti, capogruppo del PD in Consiglio comunale, affiancato dalla consigliera Antonella Caniato, ha illustrato alla stampa locale nel corso di una conferenza stampa tenuta nella sede del partito in via Gramsci.
I punti che costituiscono l'accusa di immobilismo e incapacità rivolta alla destra di governo padernese, per Coloretti sono i seguenti:
1) che fine ha fatto il Bilancio 2012 presentato con uno schema di oltre 140 pagine il 30 novembre e poi scomparso nel nulla? Perché non si è più convocata la Commissione Economia nonostante reiterate promesse? Come verrà riempito il buco da 1,4 milioni scoperto dalla giunta?
2) perché se il bilancio non c'è ancora, l'aumento esagerato e inaccettabile delle tariffe (mense scolastiche, ecc) è già in vigore e l'amministrazione non risponde alle proteste dei cittadini?
3) perché le tariffe Cosap aumentate a dismisura sono state ritirate e corrette 15 giorni dopo le proteste degli ambulanti, mentre i genitori degli scolari devono pagare gli aumenti senza discutere?
4) che fine farà Ages con l'entata in vigore il 31 marzo delle nuove leggi (122/2010) sulle partecipazioni azionarie dei Comuni e l'affidamento a terzi di servizi varate dal governo?
5) cosa si intende fare per attuare la partecipazione dei cittadini nei quartieri dove le assemblee sono state ridotte a passerelle per sindaco e assessori e dove si stanno aprendo numerose crepe con dimissioni a catena di presidenti e consiglieri?

6) cosa si vuol fare sul fronte della legalità dove alle parole e alle buone intenzioni dichiarate non seguono ancora fatti concreti, proposte e iniziative che vedano uniti amministrazione e cittadini?
7) sul fonte del lavoro e dell'occupazione dopo i convegni cosa resta? Il PD chiede e propone che venga costituita una consulta sul lavoro che prenda iniziative di sostegno vere e non si limiti a fare del problema solo oggetto di studio affidato per di più a terzi.
8) per quanto riguarda la mobilità e i trasporti pubblici bisogna uscire dall'ambiguità e dire con chiarezza ai cittadini cosa si vuol fare per riqualificare e rilanciare le due tramvie che storicamente collegano il comune al capoluogo.
9) a quando la discussione sul PGT? Ogni volta si rimanda e dopo le affermazioni roboanti e insultanti di due anni fa non si sa ancora quale strategia di governo del territorio questa giunta ha in mente. Siamo ancora fermi dopo quasi tre anni di pseudo governo della destra, agli incarichi da affidare per la sua realizzazione e l'unica cosa certa è che i costi sono raddoppiati, mentre PdL e Lega su questo tema parlano lingue diverse e opposte. Il PD chiede una discussione pubblica sul futuro della città che non può continuare a dipendere dai veti incrociati e dallo scontro di interessi interno alla maggioranza.
"In conclusione noi chiediamo ad alta voce che venga convocato al più presto il Consiglio comunale per rivedere finalmente e discutere il Bilancio 2012 – dichiara Coloretti a nome del Partito Democratico -. Non siamo disposti ad accettare ulteriori dilazioni perché i tempi sono ampiamente scaduti e i cittadini devono sapere se questa giunta e questa maggioranza sono in grado di governare. PdL e Lega ormai appaiono colpetamente scollati, tra loro e dalla città. Devono dismostrare ai cittadini di saper ancora governare, se non saranno in grado di farlo ebbene che passino la mano e se ne vadano a casa".

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Con piacere prendo atto che il problema della Trasformazione del Diritto di Superficie in Diritto di Proprietà è stato finalmente risolto. Non un accenno, non una parola sulla causa dei Condomini 167. Il Sig. Marco Coloretti, capogruppo del PD non si è espresso.
Sperando che sia stata una perdonabile dimenticanza mi aspetterei almeno un commento sulla nostra causa.

Un condomino 167.
che aderisce al Comitato Cara Terra Mia.

Carlo Arcari ha detto...

Caro condomino sei ingiusto; con Coloretti che ha presentato in Consiglio comunale un OdG sul tema, respinto come altri dalla maggioranza, e con il PD che si è battuto e ha sostenuto la lotta dei condomini 167. Oggi al centro della conferenza stampa c'era soprattutto il tema del Bilancio fantasma e l'immobilismo della giunta che se non approva questo documento entro i termini di legge va a casa.

Anonimo ha detto...

caro Arcari,riconosco l'impegno del PD ma nel comunicato solo il punto N1 parla del bilancio il N2e3 di tariffe aumentate li ci potevamo stare anche noi!ANCHE ANOI HANNO TRIPLICATO IL PREZZO e vorremmo che facessero retromarcia come xCOSAB.Il resto dei punti dal N4 al N9 Ages,quartieri ,legalità,lavoro,mobilità,PGT tutti temi di vitali importanza cosa vuoi dire che stimo rompendo un pò ?? UNA condomina 167 reddito mille euro mensili

Carlo Arcari ha detto...

cara condomina anonima, stanotte mi hai inviato il tuo messaggio per ben tre volte tra le 0,41 e le 0,48. Adesso che te l'ho pubblicato mi accuserai di averti dimenticato perché l'ho fatto una sola volta e non tre? Scherzi a parte, io credo che ti sbagli se pensi che il PD si sia dimenticato del tuo problema. Ha organizzato finora tre incontri di quartiere per sostenere l'azione del Comitato e ancora lo farà.